Orecchiotte vegane ripiene e gratinate

Orecchiotte vegane ripiene e gratinate

Le orecchiotte vegane ripiene e gratinate sono un primo piatto saporito e colorato. Sono simili alle più famose orecchiette ma semplicemente più grandi quindi sono molto di più indicate per una cottura al forno.

Ingredienti per 4 persone:

320 g di orecchiotte
100 g di champignon mondati e tagliati a fettine
1 melanzana
1 spicchio d’aglio
olio extravergine di oliva
sale

per il ripieno delle orecchiotte

200 g di zucca lessata
180 g di tofu al naturale
sale
pepe verde

per la besciamella

50 g di olio extravergine di oliva
50 g di farina di riso
500 g di latte d’avena
sale

Preparazione:

Tagliate a dadini la melanzana, adagiateli su una leccarda ricoperta da carta da forno e oliateli con un po’ di olio extravergine. Infornate a 200°C per 30 minuti.
Nel frattempo scaldate in una padella antiaderente un filo di olio extravergine e uno spicchio d’aglio. Aggiungete i funghi champignon tagliati a fettine sottili. Fate cuocere a fiamma moderata e al termine salate.

Frullate la zucca con il tofu, aggiungete sale e pepe e se l’impasto dovesse risultare troppo denso aggiungere poco olio extravergine.

Preparate la besciamella unendo l’olio extravergine di oliva con la farina di riso in un piccolo tegamino. Accendete la fiamma e preparate il Roux portando a cottura la miscela di olio e farina. Dopo qualche minuto, appena avrà preso un po’ di colore, aggiungete sempre mescolando il latte di avena. Salate e continuando a mescolare raggiugete una densità morbida e priva di grumi.

Mescolate la besciamella con i funghi tritati grossolanamente e la melanzana.

Cuocete le orecchiotte in abbondate acqua salata per circa 6/7 minuti, poi scolatele e ungetele con un filo di olio extravergine. Farcitele con la salsa di tofu e zucca poi aggiungetele in una pirofila unta con del burro di soia o poco olio. Coprite leggermente con la besciamella e infornare a 200°C per circa 30 minuti. Al termine lasciate intiepidire e servite queste orecchiotte vegane ripiene e gratinate.

Forse potrebbe interessarti anche leggere questa ricetta: Fusilli integrali al pesto di rucola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *